COUNSELLING

Agisci sempre in modo da aumentare il numero di scelte

H. Von Foerster

Il counselling è un metodo per entrare in relazione e rispondere agli altri con lo scopo di offrire loro opportunità per esplorare, chiarire, orientarsi e affrontare l’esistenza in modo personalmente più soddisfacente.

Può essere utilizzato con individui, coppie, famiglie o gruppi, in specifici momenti di difficoltà o di crisi, in contesti e situazioni ampiamente differenti.

Il processo relazionale che si instaura fra counsellor e cliente/i, consente di acquisire maggiore consapevolezza dei propri bisogni e del proprio potenziale di risorse personali, aiutando in tal modo ad accrescere il proprio livello di autonomia e competenza decisionale.

Il counselling è un percorso di “empowerment”, di potenziamento dei soggetti e delle loro capacità interpretative della realtà e della vita.

COUNSELLING ALLA COPPIA E ALLA FAMIGLIA

Le relazioni sono legami vitali che uniscono i membri della famiglia. Esplorando le molte parti di queste relazioni, potete arrivare a capire il sistema nel quale adesso vivete e nel quale potete creare una nuova vitalità e una nuova gioia di lavorare in squadra uno con l'altro.

V. Satir

 

A chi si rivolge

Si rivolge alla famiglia e alla coppia in momenti di “normale” difficoltà connessa a disagi provocati dalla complessità del ciclo di vita: incomprensioni, conflitti, mancanza di comunicazione con partner, difficoltà di convivenza.

Aiuta la famiglia a trovare nuovi equilibri e risorse nelle diverse fasi di sviluppo:

  • fidanzamento e "uscita di casa"

  • fase di trasformazione del legame di coppia

  • nascita di un figlio, le fasi di sviluppo e di crescita

  • rapporti con le famiglie di origine

  • rientro al lavoro

  • famiglia ricostituita

  • presenza di una malattia

  • fase dell’invecchiamento

La consulenza si rivolge anche a singoli componenti della famiglia.

 

 

COUNSELLING INDIVIDUALE

 

Per comprendere se stesso, l’uomo ha bisogno di essere capito dall'altro

T. Hora

A chi si rivolge

Si rivolge all'individuo che può essere accompagnato a:

  • Prendere decisioni

  • Gestire momenti di crisi e di conflitto

  • Migliorare i rapporti interpersonali

  • Sviluppare maggiore consapevolezza di sé e della propria vita relazionale

 

 

 

Perché avviare un percorso di counselling

Si tratta di un intervento “leggero” che si propone come empatico e narrativo. Offre l’opportunità di “conoscersi meglio” e di confrontarsi con gli aspetti di normalità legati al problema presentato.

Aiuta a costruire una “storia” personale in cui i limiti descritti dalle narrazioni iniziali divengono motori propositivi per nuove possibilità e nuove visioni. In tal senso il percorso di counselling offre l’opportunità di “definire correttamente” il problema, è stimolo al cambiamento di prospettiva e favorisce la ricerca di possibili soluzioni.

Come si svolge

Si tratta di un intervento breve, strutturato e circoscritto nel tempo, definito contestualmente fra counsellor e cliente nel numero degli incontri e nell’obiettivo. Procede per obiettivi, si concentra sul processo relazionale, utilizza le risorse dei clienti e la loro storia familiare. Pone attenzione al contesto.

 

 

Nota bene: il percorso di counselling non è in nessun modo sostituibile ad una psicoterapia. Fa parte di quelle professioni non regolamentate ma tutelate dalla Legge 4/2013.